Il sistema per la trave radice della tua casa Patent n.102016000123688

Il cordolo in calcestruzzo rappresenta la soluzione più durevole e collaudata per sollevare l'edificio dal terreno, ma presenta limiti nell'esecuzione che creano problemi di precisione e isolamento. Radicsol unisce la durabilità nel tempo di un cordolo in calcestruzzo, all'isolamento del polistirene, permettendo di realizzare con semplicità, velocità e precisione millimetrica la trave radice della tua casa.

Il sistema trave radice
Scarica la documentazione

Isolamento e durabilità testati da FRAUNHOFER

Con Radicsol si garantisce la migliore continuità tra le coibentazioni delle pareti e del pavimento. Ciò permette una assoluta tenuta dell'involucro isolante con la risoluzione dei ponti termici, tipici di tali punti, e l'eliminazione delle pericolose condense interstiziali che minano la salubrità degli ambienti e la durabilità strutturale.

Approfondisci »

Possibile ventilazione del Vespaio

Con Radicsol si ottengono anche i passaggi per la ventilazione naturale del vespaio areato. Infatti i canali trasversali già presenti nel cassero consentono un efficace sistema di ricambio d'aria nell’intercapedine di base, che preserva l'edificio dall’umidità del terreno ed impedisce il ristagno di gas nocivi quale il Radon.

Approfondisci »

Semplicità e velocità
di posa

Con RADICSOL si realizza il cordolo in calcestruzzo partendo semplicemente da una base piana senza ricorrere all'impiego di pannelli, tavole e chiodi di armatura: con pochissimi attrezzi e con estrema semplicità si velocizza e facilita questa fondamentale fase iniziale.

Approfondisci »

Precisione degli allineamenti e dei piani di appoggio delle pareti

Con Radicsol si riesce ad eseguire con precisione il cordolo in calcestruzzo rispettando fedelmente gli allineamenti ed i piani di progetto: questo consente un montaggio delle pareti veloce e senza errori.

Approfondisci »

Economia e razionalizzazione
del cantiere

Il sistema RADICSOL consente il passaggio di tubazioni anche successivamente al getto del cordolo senza effettuare rotture, pertanto non sarà necessario predisporre interruzioni del cordolo apposite: questo permette di non dover coordinare preventivamente i lavori di elevazione dell’edificio con quelli di realizzazione degli impianti a rete.

Approfondisci »

Molteplicità di
tipologie possibili

Con RADICSOL, grazie alla sua forma e alle diverse misure disponibili, si possono realizzare molteplici tipologie di nodo parete-fondazione sia in costruzioni in legno che in muratura portante

Approfondisci »

Perché usare Radicsol

Il problema più frequente che si riscontra nelle costruzioni in legno e in muratura, è sicuramente il degrado delle pareti in corrispondenza dell'appoggio con la fondazione.

Si tratta di un fenomeno purtroppo molto diffuso che danneggia irreversibilmente la struttura e rende necessari interventi importanti sulla parte bassa delle pareti con costi elevatissimi.

immagini fornite da http://www.woodlab.info - courtesy of ing Alex Merotto

Risolvilo con Radicsol
 
 
 

Il sistema per la trave radice della tua casa

L’attacco a terra errato può creare problemi di dispersione termica, creando condensa e umidità, che diminuiscono il confort e in breve tempo creano anche danni irreversibili alla struttura. Le guaine al piede delle pareti sono spesso la principale causa.

Il vapore acqueo che in fase invernale attraversa l'involucro edilizio a causa della maggiore temperatura interna, trovando una superficie fredda alla base delle pareti (PUNTO DI RUGIADA), può condensare all'interno delle guaine di impermeabilizzazione causando in breve tempo il degrado delle pareti stesse.

Con RADICSOL si evitano tutte le possibili cause di degrado in quanto il sistema mantiene sempre le condizioni termoigrometriche ottimali alla base delle pareti.

Disponibile in diverse larghezze

Il sistema RADICSOL prevede diverse tipologie di cassero per adattarsi a molteplici sistemi costruttivi, dalla casa in legno a quella in muratura.

da 140 mm a 420 mm

Semplice e veloce da installare

Tracciare asse casseri

Con l'ausilio di un filo tracciante, marcare l'asse del cordolo sulla platea e avvitare lungo di esso la staffa utilizzando semplicemente una vite autofilettante per calcestruzzo. Avvitare solo parzialmente in questa fase.

Fissare e giuntare

Avvitare i casseri alla staffa in corrispondenza delle bandelle forate all'altezza delle traverse in legno realizzando così anche la giunzione tra i casseri.

Registrare le staffe

Una volta completato il perimetro dell'edificio, procedere alla registrazione dell'inclinazione e della pendenza dei casseri utilizzando le viti di registrazione poste sulla staffa. Terminata questa fase, procedere al serraggio delle viti autofilettanti per calcestruzzo.

Eseguire il getto

A cassero fissato, e sigillato con schiuma, eseguire il getto del calcestruzzo rasando a filo con l'estradosso del cassero. È possibile effettuare prima del getto sia l'armatura tradizionale del cordolo che l'installazione degli elementi per il fissaggio successivo delle staffe.